Come una madre

Nuovo Parroco a Ponte Galeria
Come una madre. Proprio così ha detto il Vescovo, riferendosi alla dedizione e all’amore con il quale il Parroco deve prendersi cura delle anime che gli vengono affidate. “Come una madre: sono le parole di San Paolo ai credenti di Tessalonica, parole che ciascun pastore della Chiesa desidera far sue, nell’intento di dare la propria vita ogni giorno per il bene dei fratelli, proprio come ha fatto il Signore Gesù”.
 
È Sabato 4 Novembre, e in serata tutto è pronto nella nostra Parrocchia di Ponte Galeria per accogliere il nuovo Parroco, Padre Manuele Solofa, samoano, nato nel 1973, ordinato Sacerdote nel 2000 – come subito apprendiamo dalla lettura del Decreto di nomina. Dopo vari incarichi nella sua Congregazione, quella dei Missionari della Fede, è stato presentato come Parroco per Ponte Galeria. Giusto due anni fa accoglievamo Padre Jess, che nel frattempo, però, è stato eletto Superiore Generale dei Missionari della Fede e così ha lasciato l’incarico e ha presentato il proprio successore. Padre Jess è stato all’altezza del suo compito e si è fatto voler bene, col suo carattere paziente ed accogliente. 
 
Nella predica, dicevamo, il Vescovo ha descritto bene gli atteggiamenti del Parroco: saggio ed equilibrato, aperto al dialogo con tutti, vicini e lontani. Ma prima di tutto, deve essere in profonda comunione col Signore che è chiamato ad annunciare ogni giorno, con le parole e con la testimonianza. Nella Messa abbiamo ringraziato per il dono del nuovo Parroco, e pregato perché il Signore e la Madonna, Madre della Divina Grazia, nostra patrona, lo assistano nel suo nuovo ministero. 
 
Al termine della cerimonia brevi parole di saluto, prima di tutto per Padre Jess, che ci lascia – ma continuerà ad essere presente perché la Casa Generalizia della Congregazione dei Missionari della Fede è nel territorio della nostra Parrocchia – e poi di benvenuto per Padre Manuele, al quale auguriamo di cuore un buon lavoro, con gioia e impegno, nel nostro quartiere in cui non mancano i problemi (è la periferia di Roma .. ) ma è anche pieno di brava gente disponibile a fare un cammino di fede come comunità. 
 
Annamaria Mazzalupi
 
Stampa news